Siamo una compagnia di detenuti, ex-detenuti e non-detenuti. In ogni caso, al momento, ci sentiamo tutti liberi. Facciamo teatro e suoniamo rock. Raccontiamo storie che parlano di carcere. E lo facciamo col sorriso. Perché, spesso, ridendo si riflette meglio.

Vorremmo…
…comunicare il carcere in forma artistica per rompere il muro  tra società dei reclusi e società dei liberi.  Creando, invece, un solidissimo ponte. Realizzare tutto questo attraverso l’uso dell’espressione artistica, dell’ironia e della comicità. Della forza della parola. E della musica.
Stufi delle chiacchiere sul carcere,  delle posizioni forcaiole di chi di ogni cella vorrebbe che si buttasse via la chiave ma anche nauseati da chi, nel tentativo di prendere posizioni “illuminate” su carcere e detenuti, rivolge al pubblico i più controproducenti e cariogeni sermoni pieni di inutili piagnistei.   Adesso prendiamo noi la parola, ci riprendiamo i nostri gesti e riscriviamo daccapo le nostre storie. Mettendoci sopra anche la nostra musica. E, non ci crederete: vi faremo ridere. Ridere e riflettere. Su di noi, sul carcere, sull’inutilità e controproduttività di questa istituzione.  La nostra idea nasce per questo. Crediamo che solo il libero esercizio della creatività possa realmente comunicare la verità, parlare chiaro a chi vuole ascoltare e, quindi, dialogare davvero.

Presi Per Caso è una struttura aperta a tutti
Il nostro è un progetto artistico, creativo, comunicativo. Non  sopportiamo le porte chiuse, le serratura a doppia mandata, l’aria stantia. PRESI PER CASO è un progetto aperto a tutti

Quindi…
Se siete artisti, artistoidi o, comunque, “non tanto giusti di testa”, se vi piace recitare, suonare, scrivere, se siete, soprattutto, detenuti, ex detenuti (ma in via del tutto eccezionale accettiamo anche incensurati, liberi e persone “perbene”) unisciti a noi. Anche e solo di passaggio. Collabora ai nostri progetti.  Sprigiona il tuo talento artistico!

LA “CATTIVA COMPAGNIA” TEATRALE: I GRANDI SUCCESSI DEI NOSTRI SPETTACOLI DI TEATRO - CANZONE
L’esilarante compagnia degli spettacoli di Teatro-Canzone prodotti e realizzati da noi unanimemente definita dalla stampa “una delle più credibili compagnie teatrali in circolazione nel nostro Paese”: Battute fulminanti, gags esilaranti, momenti di profonda riflessione, risate, amarezza,  conditi da splendide e ironicissime canzoni, sono gli ingredienti generosamente distribuiti da questo gruppo durante le loro irresistibili performances. Di questa compagnia fanno parte Stefano Adami, Pino Forcina, Aldo Osmani, Pietro Ferracci, Roberto Celestino, Rebecca Braccialarghe, Andrea Baiocco Carlo, Gaetano Giordano, Andrea Lo Guzzo, Giampiero Pellegrini e Barbara Marzoli e la band de I PRESI PER CASO ROCK-BAND (Armando Bassani, Claudio Bracci, Stefano Bracci, massimo Cecchini, Salvatore Ferraro, Arnaldo Giuseppetti, Marco Nasini).

PRESI PER CASO: LA MITICA ROCK BAND DEL PENITENZIARIO DI REBIBBIA
“Presi Per Caso” è la rock band nata circa otto anni fa all’interno delle mura del carcere di Rebibbia grazie a una intesa tra detenuti e area educazionale. Come primi frutti di questo accordo vi sono la creazione di una sala prove semiattrezzata nel reparto g8 del penitenziario e  una serie di autorizzazioni per suonare durante i colloqui famiglia dell’area verde. La Band comincia la propria attività allestendo all’interno del carcere concerti per le famiglie dei detenuti e suonando da spalla a tutti quegli artisti che si trovano, per solidarietà, a transitare dal complesso carcerario (Claudio Baglioni, 99 Posse, Modena city Ramblers ecc.). Una delle caratteristiche principali della band è l’essere una formazione in continuo mutamento. Scarcerazioni e arresti, infatti, influiscono direttamente sulla composizione del gruppo e, caso raro in un gruppo rock, ogni defezione (dovuta, appunto, a scarcerazione) viene  salutata con gioia dagli altri membri del gruppo.  Della vita musicale della band si possono contraddistinguere due periodi: il primo che va dal 1996 al 2001, il periodo più duro e caratterizzato da un regime carcerario severo, musicalmente pertanto espresso da canzoni dal sapore più tipicamente rock e da un uso massiccio di chitarre distorte. Anche le liriche sono permeate da un sottofondo di malessere e inquietudine che  riflettono lo stato d’animo tipico di chi è recluso. Di questo periodo è rimasta traccia in alcuni video di concerti filmati dall’amministrazione penitenziaria in un cd registrato all’interno della sala prove di Rebibbia. Sebbene la qualità delle registrazioni non sia professionale vale la pena segnalare due canzoni Il cuore batte di più e La chiave due gioiellini rock musicalmente e liricamente di gran pregio. Il secondo periodo, quello attuale è caratterizzato da una sostanziosa apertura nei confronti della band da parte dell’amministrazione penitenziaria e dal Tribunale di Sorveglianza attraverso la concessione di permessi, autorizzazioni e misure alternative. Oggi i componenti della band sono tutti liberi. Anche la musica risente di questa svolta. Le atmosfere si riempiono di ironia, i testi sono permeati da più umorismo anche se sempre legati alla carcerazione.  Nel 2004, il debutto nel mondo dei liberi con il musical carcerario “RADIOBUGLIOLO” scritto e musicato da Salvatore Ferraro (membro e chitarrista della band dal 1998) diretto da Michele La Ginestra e messo in scena per quattro settimane al Teatro Sette e al Palladium di Roma. Lo spettacolo teatrale riscuote grande successo di pubblico e di critica. Canzoni come Cristo Gospel e Tottì sono considerati dalla stampa come dei cult. I Presi per Caso incidono il loro primo cd ufficiale Presi per Caso, appunto, che contiene le canzoni dello spettacolo portato in scena. Il disco è prodotto dall’associazione no-profit di detenuti Papillon che mette a disposizione del gruppo, in qualità di direttore artistico, Sergio Gaggiotti dei Rossomalpelo e il noto artista Pablo echaurren come autore della copertina.
L’attuale formazione della band prevede Armando Bassani (chitarra solista) Claudio Bracci (chitarra ritmica) Stefano Bracci (basso) Salvatore Ferraro (piano, chitarra e ukulele) Arnaldo Giuseppetti (batteria). Una particolarità sta nel fatto che la band non ha un cantante fisso. Tutti possono cantare in questo gruppo. Uno solo è il requisito richiesto: essere libero. Simbolicamente il gruppo ha così voluto scarcerare Giorgio Capece, primo cantante e front man della band, morto dopo una lunga malattia contratta in carcere, uomo recluso che non ha più conosciuto la libertà. Oggi la (splendida) voce dei PRESI PER CASO è quella di Marco  Nasini (che divide gli interventi vocali con quelli istrionici e esilaranti di Giampiero Pellegrini e quelli umani e densi di calore di Stefano Adami). 

I Componenti del progetto artistico PRESI PER CASO
Stefano Adami (attore, cantante)
Andrea Baiocco (attore)
Armando Bassani (chitarrista, arrangiatore)
Stefano Bernardi (batterista)
Rebecca Braccialarghe (attrice)
Claudio Bracci (chitarrista)
Stefano Bracci (bassista, arrangiatore)
Vincent Caterini (chitarrista, compositore)
Massimo Cecchini (sassofonista)
Roberto Celestini (attore)
Chito (scenografo, vignettista, autore)
Andrea D’acunzo (tastierista)
Pietro Ferracci (attore)
Salvatore Ferraro (tastierista, chitarrista, autore, compositore)
Pino Forcina (attore)
Gaetano Giordano (attore)
Nando Giuseppetti (batterista, autore)
Carlo Andra Lo Guzzo (attore)
Barbara Marzoli (attrice)
Marco Nasini (cantante)
Aldo Osmani (attore)
Mauro Perosini (tastierista)
Giampiero Pellegrini (attore, cantante)

Per il futuro abbiamo in mente di attuare numerosi progetti di tipo teatrale, musicale, letterario

Vuoi unirti a noi?

07/04/2014 PRESI PER CASO: A GIUGNO 2014 IL NUOVO ALBUM GRAZIE AL CROWFUNDING
Il quarto album dei PRESI PER CASO intitolerà FUORI! (ma solo per un breve permesso premio) e sarà uno sguardo fugace ma intenso alle macerie della società ritrovata, ai suoi problemi, le sue troppe contraddizioni.Il disco è stato prodotto grazie alla campagna pubblica di sottoscrizione ( crowfunding) che ha visto tanta gente di "fuori" aderire con entusiasmo al progetto.
22/01/2014 2014: Uscirà "FUORI" il nuovo progetto discografico dei PRESI PER CASO
Dopo i cd "Presi Per Caso", "Delinquenti" e "Senza passare dal via", la trilogia carceraria con cui i Presi Per Caso hanno, in circa dieci anni di attività, raccontato con ironia e amarezza il carcere, le sue storie e i suoi tanti paradossi, adesso c'è il FUORI (ma solo per un breve permesso-premio): tre "puntate" (episodi) in cui la band romana uscita fuori, simbolicamente in permesso-premio, dà uno sguardo fugace ma intenso alle macerie della società ritrovata, ai suoi problemi, le sue troppe contraddizioni Con “FUORI” facciamo i conti con la realtà che ci ha atteso fuori in tutti questi anni: una realtà radicalmente cambiata, piena di macerie, di conflitti, di povertà ma anche di voglia di riscatto. FUORI è il nostro permesso-premio per raccontare uno scorcio di realtà esterna vista coi nostri occhi...
01/09/2010 PRESI PER CASO: JAIL TOUR IN IRLANDA!
Il CETEC – Centro Europeo Teatro e Carcere presenta: PRESI PER CASO: JAIL TOUR IN IRLANDA Belfast 1-4 settembre 2010. In occasione di Movable Barres Con il Patrocinio dell’Edge Festival Per la prima volta in Irlanda, prosegue con successo il jail tour dei Presi Per Caso, la nota rock-band e compagnia teatrale composta da ex-detenuti del carcere di Rebibbia, che approdano così a un nuovo, importante, risultato: un tour in Irlanda, dal 1 al 4 settembre, ove suoneranno per i detenuti delle prigioni di Maghberry prison e Michilligan. Un’iniziativa in occasione di Movable Barres, patrocinata dal CETEC – Centro Europeo Teatro e Carcere e dal progetto biennale Edge Festival (promosso dalla Comunità Europea e dalla Regione Lombardia) che vede per la prima volta una band di ex detenuti italiani esibirsi in un carcere straniero iniziando così una collaborazione stretta con realtà che da anni operano nel settore, come artisti, educatori e studiosi.
08/05/2010 HA INIZIO IL JAILTOUR!
I Presi Per Caso iniziano un viaggio musicale dentro le prigioni d'Italia e D'Europa. Si comincia da Sabato 8 Maggio, il carcere è quello di Bollate.
Copyright © Presi Per Caso 2005